Rolling stones parte III

“Vuoi scusarmi un minuto?” chiese Lastregadisopra a un’imbarazzatissima Cheddonna, che stava cercando di trovare le parole giuste per confortare la vicina in lacrime, e sparì in direzione della cucina. Dopo un attimo riemerse, armata di sgrassatore e panno di microfibra e, con un sorriso imperscrutabile, cominciò a strofinare energicamente il piano del tavolino di cristallo… Read More Rolling stones parte III

The day after (Rolling stones II)

Il mattino seguente, mentre Cheddonna rientrava a casa dopo aver accompagnato IlPrincipe alla scuola materna, vide   Lastregadisopra  che, con le spalle rivolte alla strada, stava seduta sul davanzale della finestra. “Oddio, !”pensò terrorizzata, “Quella si vuol buttare di sotto!. “Poi, facendosi coraggio, gridò: ”Signora, non lo faccia! Non ne vale la pena!” Lastregadisopra, colta di… Read More The day after (Rolling stones II)

Rolling stones

(Qualche anno prima…) “Ti ho detto di andartene, hai capitooooooo? Prendi la tua roba e vattene da questa casa,  !!! !!!!! !!!!!!!!!!!!” La voce di Lastregadisopra, a tratti smozzicata, a tratti forte e chiara filtrava, attraverso il soffitto, dall’appartamento soprastante quello di Cheddonna, invadendo, in un crescendo d’intensità e violenza, il silenzio della sera appena… Read More Rolling stones

Feste e festoni

“Ho deciso: domani metto in vendita la casa!” “Perché?”domandò Cheddonna prendendo dal vassoio la tazza di the che la sorella le stava porgendo. “Ma come, perché?”sospirò Cheddolce, calcando la voce sull’ultima parola. “Innanzitutto le distanze! Devo fare chilometri e chilometri ogni giorno per accompagnare Kikk@ e Pittibimbo a scuola, in palestra, a musica, a polo,… Read More Feste e festoni

Erasmo Pisano

Erasmo Pisano, un uomo sospeso tra la prima, incerta maturità dei quarant’anni, e l’incipiente saggezza dei cinquanta, era il proprietario di una locanda senza insegna e senza nome, da tutti conosciuta come la trattoria “da Pippo”. Sulle origini di questo nome erano sorte, nel tempo, diverse teorie. La prima, risalente agli albori del locale, che… Read More Erasmo Pisano

Cheddonna e la sala d’attesa.

“Pronto, dottoressa Acchetti?  Buongiorno, sono Cheddonna. Volevo fissare un appuntamento per IlPrincipe…mi sembra un po’ pallidino  e non vorrei che si ammalasse proprio nel week-end..” “Blablabla…….” “Come?Si, lo so che è venerdì e lei ha l’ambulatorio pieno, ma proprio per evitare l’attesa non mi potrebbe dare un appuntamento, così non perdiamo tempo?” “Blablablabla….” “Ah, capisco.… Read More Cheddonna e la sala d’attesa.

Cheddonna e la Prima Comunione

Da settimane, ormai, non si parlava d’altro tra le mamme del quartiere; fuori dalla scuola, all’uscita del catechismo, perfino al supermercato la parola d’ordine era una sola: Prima Comunione. Archiviata ormai la Pasqua e le relative vacanze, un esercito di genitrici pronte a tutto stava organizzando l’evento più importante dell’anno, quello che avrebbe segnato il… Read More Cheddonna e la Prima Comunione